Il cuore delle “Alpi” toscane: Monte Corchia (Alpi Apuane)

Descrizione: Le Apuane, pur non facendo parte dell’arco alpino, sono denominate “Alpi” poichè proiettano in cielo profili rocciosi dal sapore erto e spigoloso. Lungo questa escursione ad anello ci renderemo conto dei motivi che hanno spinto a tale denominazione. Ci troveremo di fronte panorami mozzafiato degni delle altissime vette alpine, mentre intorno a noi si ergeranno spettacolari torrioni rocciosi dal sapore dolomitico. A contrasto con le cime strapiombanti, il nostro cammino sarà accompagnato da grandi spazi verdi, degni dei rilassanti alpeggi alpini, in uno scenario lontanissimo da quello classico toscano, se non per gli spiragli di mare che osserveremo in lontananza. Nel cuore del parco delle Alpi Apuane, visiteremo luoghi di grande rilevanza naturalistica (come la torbiera di Ficiomboli ricca di rare specie floristiche) e storica (l’antico alpeggio del Puntato). Al cospetto dell’imponente mole della Pania della Croce ci fermeremo per uno spuntino al Rifugio Del Freo nella speranza di osservare alcuni mufloni, la cui presenza in zona è numerosa. Concluderemo il percorso immergendoci in una splendida faggeta, prima di raggiungere il punto di partenza, un luogo che ci consentirà di ammirare uno dei più affascinanti panorami dell’intero arco apuano.

Difficoltà: E (Escursionistico). Itinerario su sentiero segnato, con dislivello e pendenze di media entità, eccezion fatta per un paio di salite leggermente ripide. Nessun passaggio difficile o esposto. Nel complesso il percorso necessita di esperienza ed allenamento per escursioni in montagna.

Dislivello complessivo: 600 m

Lunghezza complessiva: circa 11 km

Tempo di cammino (soste escluse): 5:30 ore

Il pranzo può essere effettuato al sacco oppure, previo accordo, presso il Rifugio Del Freo.

Periodo consigliato: da fine primavera ad inizio autunno.

Prezzo: 12 euro.

Per programmare e prenotare l’escursione, contattare la guida (email: riccardo.tognini@libero.it oppure numero di telefono 3287563371 ) almeno una settimana prima.

Informazioni utili: La quota comprende l’assistenza di una guida ambientale escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 42 del 23/3/2000 e succ. mod. La quota non comprende il trasferimento con mezzi propri, il pranzo al sacco e tutto quanto non indicato nel programma. E’ facoltà della guida annullare l’escursione in caso di maltempo o di tempo incerto; è obbligatorio l’uso degli scarponi da montagna, ovvero la guida diffida dal partecipare all’escursione, chiunque sia sprovvisto di scarponi da montagna; i minorenni possono partecipare alle escursioni solo se accompagnati da uno o più adulti loro diretti responsabili; i minorenni sono sotto la diretta responsabilità dei genitori, insegnanti, accompagnatori di ogni titolo e grado o chi per essi. La guida è coperta da polizza RCT (responsabilità civile) sottoscritta da AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche). Copre la guida associata da tutti i rischi derivanti da responsabilità diretta o indiretta di quanto dovesse accadere durante l’esercizio delle sue funzioni professionali; il massimale è di 2.500.000,00 di euro. Per ulteriori informazioni, contattare la guida: Riccardo Tognini (tel: 3287563371; email: riccardo.tognini@libero.it )

Note su: difficoltà, dislivelli e tempi di percorrenza

Comments are closed.