La foresta della Lama (Parco delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna)

Descrizione: Nel cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna si trova la bellissima foresta della Lama. Un luogo magico incastonato tra boschi imponenti, dove si alternano prati parzialmente allagati a splendidi alberi di pioppo e ontano nero. Per raggiungere questa conca attraverseremo una bellissima faggeta ricca di torrenti e cascate mentre al ritorno seguiremo un ripido sentiero che risale il corso di un torrente, in un luogo selvaggio e affascinante. Potremo scegliere poi se raggiungere il punto di arrivo senza ulteriori deviazioni oppure affacciarci dalla spettacolare vetta del Monte Penna, dove la vista potrà spaziare sul versante romagnolo. In settembre i bramiti dei cervi risuoneranno intorno a noi.

Difficoltà: E (Escursionistica). Itinerario su sentiero segnato e strada sterrata, con dislivello abbondante e con due salite decisamente ripide e faticose. Nessun passaggio difficile, alcuni tratti leggermente esposti. Nel complesso necessita di esperienza e buon allenamento per escursioni in montagna.

Dislivello complessivo: circa 800 m (evitando la salita al Monte Penna: circa 700 m)

Lunghezza complessiva: circa 14 km (evitando la salita al Monte Penna: circa 11,5 km)

Tempo di cammino (soste escluse): 5:30 ore (evitando la salita al Monte Penna: circa 5:00 ore)

Periodo consigliato: primavera, estate, autunno. Nella seconda metà di settembre è possibile effettuare una parte dell’escursione al crepuscolo per poter udire il bramito dei cervi.

Prezzo: 12 euro.

Per programmare e prenotare l’escursione, contattare la guida (email: riccardo.tognini@libero.it oppure numero di telefono 3287563371 ) almeno una settimana prima.

Informazioni utili: La quota comprende l’assistenza di una guida ambientale escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 42 del 23/3/2000 e succ. mod. La quota non comprende il trasferimento con mezzi propri, il pranzo al sacco e tutto quanto non indicato nel programma. E’ facoltà della guida annullare l’escursione in caso di maltempo o di tempo incerto; è obbligatorio l’uso degli scarponi da montagna, ovvero la guida diffida dal partecipare all’escursione, chiunque sia sprovvisto di scarponi da montagna e luce frontale; i minorenni possono partecipare alle escursioni solo se accompagnati da uno o più adulti loro diretti responsabili; i minorenni sono sotto la diretta responsabilità dei genitori, insegnanti, accompagnatori di ogni titolo e grado o chi per essi. La guida è coperta da polizza RCT (responsabilità civile) sottoscritta da AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche). Copre la guida associata da tutti i rischi derivanti da responsabilità diretta o indiretta di quanto dovesse accadere durante l’esercizio delle sue funzioni professionali; il massimale è di 2.500.000,00 di euro. Per ulteriori informazioni, contattare la guida: Riccardo Tognini (tel: 3287563371; email:riccardo.tognini@libero.it )

Note su: difficoltà, dislivelli e tempi di percorrenza

Comments are closed.