Eremiti sul Monte Pisano: 3 giorni

Descrizione: Escursione di 3 giorni tra i boschi del Monte Pisano, sulle orme degli eremiti che nell’alto Medioevo si dedicarono, in questi luoghi, all’ascetismo spirituale. Un percorso a mezza costa, lungo il versante pisano, che ci consentirà di assaporare il fascino di luoghi dimenticati, come l’eremo di Santa Maria ad Martyres (noto come Rupecava), consacrato nel 1214 intorno ad una serie di grotte naturali nelle quali visse anche Sant’Agostino, l’Eremo della Spelonca (scavato nella roccia dagli Eremiti Neri alla fine del XII Secolo) e il borgo monastico abbandonato di Mirteto (nel quale è presente la Chiesa di Santa Maria di Mirteto, del XII Secolo). Luoghi dimenticati e riassorbiti dalla natura, ricchi di storia e spiritualità. Se da una parte visiteremo luoghi di culto abbandonati da anni, dall’altro faremo tappa anche al Romitorio di San Bernardo, nei pressi di Calci, tornato a nuova vita, e il Romitorio di San Salvatore, nei pressi di Vicopisano, che nel 1800 fu riadattato a mulino, divenendo una struttura privata. Lungo il percorso ci affacceremo sulla pianura pisana all’altezza della suggestiva Rocca della Verruca, per poi incontrare la Torre degli Upezzinghi che sovrasta Caprona e il convento di Nicosia. Un itinerario suggestivo che ci consentirà di attraversare da Est a Ovest tutto il complesso del Monte Pisano, assaporandone, oltre agli aspetti storici, l’alto valore naturalistico e l’elevata variabilità ambientale.

Difficoltà: E (Escursionistica). Itinerario su sentiero segnato e su strada sterrata, con dislivello medio e pendenze non elevate. A causa della lunghezza dei percorsi necessita di buon allenamento. Nessun passaggio difficile o esposto. Nel complesso necessita di esperienza ed allenamento per trekking in montagna di più giorni, con necessità di portare tutto l’occorrente nello zaino. Pernottamenti in struttura.

I Giorno:

a) Dislivello complessivo: 840 m in salita, 640 m in discesa.

b) Lunghezza complessiva: circa 18 km.

c) Tempo di cammino (soste escluse): circa 6 ore e 30.

II Giorno:

a) Dislivello complessivo: 510 m in salita; 510 m in discesa.

b) Lunghezza complessiva: circa 20 km.

c) Tempo di cammino (soste escluse): circa 6 ore.

III Giorno:

a) Dislivello complessivo: 450 m in salita; 530 m in discesa.

b) Lunghezza complessiva: circa 12,5 km.

c) Tempo di cammino (soste escluse): circa 4 ore.

Programma:

Ritrovo: ore 7:30 Stazione di Ripafratta. E’ necessario che sia disponibile un’automobile ogni 2 partecipanti, dato che alcune auto saranno lasciate alla Stazione di Ripafratta per consentire, al termine dei tre giorni, il recupero delle autovetture lasciate all’inizio del percorso.

Pranzo al sacco (portarlo da casa).

Cena e pernottamento in struttura (camere da 2 e 4 posti letto, bagno al piano) :  Podere Belvedere (Calci) : http://www.sanbernardodicalci.com/pagine/ospita_ita.html

Colazione secondo giorno in struttura: Podere Belvedere.

Pranzo al sacco secondo giorno acquistato presso Podere Belvedere.

Cena e pernottamento secondo giorno in struttura (camere da 2 posti letto in piccoli appartamenti): Agriturismo Le Capanne (San Giuliano Terme): http://www.lecapanne.it/

Colazione terzo giorno in struttura: Agriturismo Le Capanne.

Pranzo al sacco terzo giorno acquistato presso Agriturismo Le Capanne.

Periodo consigliato: primavera ed autunno.

Prezzo: 100 euro.

Spese previste per pranzi e pernottamenti: circa 150 euro, così suddivisi: 67 euro (cena, pernottamento e colazione Belvedere) + circa 30 euro  (cena Le Capanne) + circa 30 euro (pernottamento Le Capanne) + 8 euro (colazione Le Capanne) + 10 euro (2 pranzi al sacco: uno comprato al Belvedere, uno a Le Capanne).

Numero minimo partecipanti: 4.

Numero di posti disponibili: 13.

Per programmare e prenotare il trekking, contattare la guida (email: riccardo.tognini@libero.it oppure numero di telefono 3287563371 ) almeno una settimana prima.

Informazioni utili: La quota comprende  l’assistenza di una guida ambientale escursionistica abilitata ai sensi della L.R. 42 del 23/3/2000 e succ. mod. La quota non comprende il trasferimento con mezzi propri, i pranzi, cena, colazione, pernottamento e tutto quanto non indicato nel programma. E’ facoltà della guida annullare l’escursione in caso di maltempo o di tempo incerto; è obbligatorio l’uso degli scarponi da montagna, ovvero la guida diffida dal partecipare all’escursione, chiunque sia sprovvisto di scarponi da montagna; i minorenni possono partecipare alle escursioni solo se accompagnati da uno o più adulti loro diretti responsabili; i minorenni sono sotto la diretta responsabilità dei genitori, insegnanti, accompagnatori di ogni titolo e grado o chi per essi. La guida è coperta da polizza RCT (responsabilità civile) sottoscritta da AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche). Copre la guida associata da tutti i rischi derivanti da responsabilità diretta o indiretta di quanto dovesse accadere durante l’esercizio delle sue funzioni professionali; il massimale è di 2.500.000,00 di euro. Per ulteriori informazioni, contattare la guida: Riccardo Tognini (tel: 3287563371; email: riccardo.tognini@libero.it )

Note su: difficoltà, dislivelli e tempi di percorrenza

Comments are closed.